Libri e volontariato. La rete che funziona!

Condividi quest'articolo sui principali social network
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Alessio Pittari – Capo unità Branca R/S – Clan “La Fenice” – Gruppo Scout Lucera 1 

Essere chiamati per fare un trasloco può essere normale. Rispondere alla richiesta di aiuto di un parente o di un vicino di casa per impacchettare le masserizie accumulatesi in casa in vista di un trasloco è ancora abbastanza normale. Offrire il proprio aiuto per trasferire migliaia di libri della biblioteca comunale, che cambia sede, in collaborazione con tantissimi volontari, con altre associazioni con cui non hai mai avuto modo di collaborare, è un qualcosa di fantastico.

11427704_10205801160939453_8196974337942573427_n
L’allestimento degli scaffali

Ricordo ancora il primo giorno in cui ci siamo trovati nel cortile di Palazzo Mozzagrugno, sede storica del Comune di Lucera, dove si trovava la biblioteca in cui erano stipati, su centinaia di scaffali, milioni di pagine che creavano quel mosaico di cultura in cui è raccolta la storia, l’economia, la scienza, la giurisprudenza, la politica della nostra città. Muovendoci in quei corridoi non riuscivo a comprendere bene la portata dell’impresa. Ma non c’era tempo da perdere. Gli scouts, i volontari, i dipendenti comunali avevano già iniziato ad inscatolare i libri secondo l’ordine di catalogazione già esistente. Nonostante la calura estiva, in poche ore ci si è resi conto che le scatole non bastavano. L’entusiasmo di chi c’era, tra la polvere ed i libri, era contagioso. E non si è mai assopito, ed è andato avanti per settimane!

Il tutto è culminato nel trasferimento e nella sistemazione di oltre 2/3 del maestoso patrimonio librario della nostra biblioteca nella nuova sede, presso l’ex convento del SS Salvatore, divenuto ora un contenitore culturale magnifico. L’impresa terminerà presto.

Un modo questo, per i ragazzi del Lucera 1, di rispondere ad una chiamata di servizio, nella quale si sono sentiti coinvolti in un lavoro senza precedenti, almeno per me e per loro, in un’impresa che raccoglie in pieno i principi di laboriosità, economicità, cortesia ed amicizia contenuti nella legge scout.


Condividi quest'articolo sui principali social network
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi