BIBLIOTECA – L’ENCOMIABILE LAVORO DEI VOLONTARI PER IL TRASLOCO DEI LIBRI

Condividi quest'articolo sui principali social network
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fonte: SundayRadio

Un gruppo di cittadini in soccorso della civica Amministrazione che è alle prese con il problema dello spostamento dei libri dalla vecchia alla nuova sede della Biblioteca comunale. E’ quanto avviene a Lucera, a seguito dell’appello lanciato dal sindaco, Antonio Tutolo, perché Palazzo Mozzagrugno è con la cassa al verde e quindi impossibilitato a sostenere la spesa (30mila euro, ha detto il Sindaco) chiesta da una ditta di traslochi per effettuare l’operazione.

E’ così, gli Scout del Gruppo Agesci di Lucera, rappresentanti di associazioni, pensionati, studenti e disoccupati, ma anche consiglieri comunali di maggioranza, assessori e lo stesso Primo cittadino, da lunedì 8 giugno, sistemano i libri in scatole di cartone che vengono chiuse con nastro da imballaggio e accantonate, non prima di avere riportato sulle medesime scatole i dati utili alla ricollocazione esatta dei volumi sugli scaffali, anche questi in fase di smontaggio. Il trasporto vero e proprio verso l’ex convento del SS Salvatore sarà effettuato, con i mezzi dell’Ente, da dipendenti comunali.

A guidare e a controllare minuziosamente il lavoro dei volontari è la responsabile della Biblioteca, signora Rizzo, che in questi giorni non ha risparmiato elogi ai ragazzi e alle persone che si sono offerte per portare avanti un simile lavoro. Che è ciclopico visto il numero di libri; la Biblioteca di Lucera ne ha ben centomila. Ma, bisogna ricordare che il fondo antico ha preso la via della nuova destinazione già tre anni fa. Da quanto abbiamo appreso dalla signora Rizzo, i libri antichi sono quelli antecedenti al 1830.

Senso civico, amore per la cultura, voglia di contribuire, per quanto possibile, ad aiutare l’Amministrazione in difficoltà; poche o tante che siano le ragioni che inducono i volontari a respirare polvere, ma tanta, e a ripulire le sale, siamo di fronte a un gesto nobile che merita ogni elogio da parte di tutti.


Condividi quest'articolo sui principali social network
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi